PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Che strano

che strano incontratti dentro un foglio da colorare
un foglio da disegnare
pieno di parole, di sogni ed emozioni
forse un foglio che non lasceremo mai cadere
e tu cercherai negli occhi i miei versi
e io che cercherò nel suono di una parola
un attimo che non è passato ma che si è fermato
per ascoltare il ruomore del tuo cuore
che strano le parole nascono nella mia mente
non si fermano continuano a nascere
si incontrano come sguardi
come voci, come visi
come sorrisi che si cercano
noi,
un battito di cuore
che strano,
incontrarti dentro un foglio di parole
come un leggero batti cuore
più di uno sguardo del cuore

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Maria Piera Pacione il 01/08/2010 23:43
    incontrarsi nella poesia...
  • Elisabetta Fabrini il 01/08/2010 22:14
    Molto bella Nemo.
    Bravo come sempre... un abbraccio
  • francesca cuccia il 01/08/2010 21:11
    Incontrarsi, capirsi e amarci ció che importa per capirsi e raggiungersi.
  • nemo numan il 01/08/2010 20:47
    grazie di cuore
  • Aedo il 01/08/2010 18:02
    È bello immaginare una persona come un foglio da colorare, a cui noi daremo una fisionomia emotiva. Bellissima poesia!
    Ignazio
  • Giacomo Scimonelli il 01/08/2010 17:20
    lettura scorrevole e piacevole
  • Anonimo il 01/08/2010 17:16
    "e io che cercherò nel suono di una parola
    un attimo che non è passato ma che si è fermato".
    Bellissima, fluida, piacevole e soprattutto SENTITA.
    Un abbraccio...
  • Sergio Fravolini il 01/08/2010 17:14
    Una poesia bella e scorrevole.

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0