PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sedotto nella goduria

Che ingorda goduria provo nell'assaggiare e
, infine, bere questo liquido dalla bionda
schiuma in un mare di sconfinato digiuno!

Che stupore sazio provo nell' inspirare
questo stecco di tabacco- fumo di brezza
alato di libero e santo dono,

ove a suscitare panorama sia l'innocente
pianto naturale che strenuamente lotta
contro le ansie e le angosce di noi terreni!

Il mio cuore vorrà conoscere e lo sta facendo-
il solletico che si invoca e scende perpetrante
nel profondo del mio esule ed obliato corpo.

Attendo l'arrivo dello strumento di trasporto
che a sedersi siano umani virtuosi ci vorrebbe
la sorpresa ingannatrice, per sedotti restare!

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/02/2014 05:02
    apprezzata.. complimenti.

3 commenti:

  • Manuela Magi il 19/08/2010 10:00
    Ermetica ma straordinariamente bella.
  • Anonimo il 06/08/2010 19:31
    Particolare...
    Estramente particolare
  • GiuseppeCristiano Merola il 05/08/2010 19:42
    Caro Compagno, vedo che Baudelaire ti ha fatto un po' troppo effetto eeh?? molto bella come poesia, complimenti daveero... !!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0