accedi   |   crea nuovo account

Primavera a Venezia - atto primo

Chi sono io per giudicare chi si ama
chi sono io - se non un saltimbanco
che cerca il suo equilibrio ininterrottamente
e ama per inerzia, senza convinzione?

Sono il pittore di quartiere
che dipinge lo scorcio sbagliato
di una Venezia decadente.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • ylenia 2010 il 03/08/2010 13:32
    BELLA. GIA L AVEVO LETTA IERI. CARINA E ORIGINALE
  • Giacomo Scimonelli il 02/08/2010 13:50
    tu sei la penna che incide su fogli emozioni e pensieri... certo mai giudicare nessuno...
  • Anonimo il 02/08/2010 13:06
    Non sei persona votata a giudicare, ma a cogliere il significato di immagini senza memoria eppure sotto gli occhi di chiunque.
    L'equilibrio si trova un passo davanti all'altro, e un pennello sulla tela non regala mai immagini sbagliate

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0