accedi   |   crea nuovo account

Pulsione antica

Splende di un bisogno folle
La voce sbattuta a lungo a patire
nell'abbandono polveroso
esclusivamente calda di sangue.

Qui, nella stanza del conforto
sono tante le sorprese inattese
quando quel che aggrada
ci viene offerto solo per caso.

Vena precaria, sei al settimo cielo
dopo mesi e mesi di prigione
mentre attraversi la miniera guida
provvista di un'antica pulsione.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 02/08/2010 20:49
    Intensa, quasi drammatica resa con metafore ed immagini straordinariamente significative. Messaggio di forte impatto. Stupenda!!
  • Giacomo Scimonelli il 02/08/2010 15:17
    ... la voce sbattuta a lungo a patire... bellissima poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0