accedi   |   crea nuovo account

Metamorfosi

c'è qualcosa là fuori
sento intensamente
spasmi catartici
nel metacerebro cognitivo
aspetto un manifestarsi
l'indaco vira al violetto
nulla è visibile
barbagli d'infrarosso
c'è qualcosa là fuori
dove il tempo si è fermato
o corre impazzito
sorge l'ultima luna
amnesia genetica
volo via foglia disseccata
lei mi ha chiamato
non posso farla attendere
rinascerò farfalla

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • giovanni crisostomo il 18/09/2010 15:25
    Magari con una elle sola! Azzo se mi piace, ho anche scritto un qualcosa che si intitola "alambicco". Oggi non sei furibonda?
  • silvia giatti il 18/09/2010 12:48
    allambiccose... nn so se esista ma rendeva l idea!
  • silvia giatti il 18/09/2010 12:48
    tra tutte le tue allambiccose produzioni
    spero nn t offenda...
    questa è davvero bella e tonda
  • Anonimo il 13/08/2010 18:36
    Sono sincera, dopo averla letta la prima volta non l'avevo capita, ma poi rileggendola ne ho capito il senso. Condivido, in amore a volte è necessario un cambiamento, una metamorfosi... mi piace, è ben scritta.
  • Paolo Stanic il 09/08/2010 14:12
    E poi pontifichi che io scriverei "contorto" ?
  • Laura cuoricino il 07/08/2010 16:14
    Particolare descrizione poetica della metamorfosi.
    Mi ha dato la sensazione, il ricordo di lei che alla fine và da lui, dopo la metamorfosi...
    Mi piace!
    Ciao, Cuoricino.
  • giovanni crisostomo il 03/08/2010 18:15
    De gustibus non disputandum! La parola in oggetto è mutuata dall'anatomia di vermi e molluschi, quindi a me sembra adeguata a quanto ho voluto esprimere. Grazie comunque per l'attenzione.
  • Sergio Fravolini il 03/08/2010 13:48
    Voglia di cambiare...

    Sergio
  • Anonimo il 03/08/2010 12:55
    Si, concordo con il commentatore sottostante. In un contesto di parole intrise di mistero, quella parola è un po' fuori posto.
    Lettura simpatica.

    K. M.
  • vincent corbo il 03/08/2010 07:33
    È un'opera molto interessante ma se devo essere sincero non mi piace nel contesto la parola "metacerebro".

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0