PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Al poeta astruso

Amico mio poeta,
che scrivi i tuoi pensieri
contorti e troppo seri,
una ben chiara meta

mai riesci a conquistar.
La parte fai del saggio,
ma l'ideal messaggio
che vuoi comunicar

mi crea sol confusione;
riprendo la lettura,
ma ancora molto oscura
riman la tua espressione.

Quale nervoso insetto,
di fiore in fior svolazzi,
contorci e ognor strapazzi
perfino un bel concetto.

Spero che tu almeno
comprenda quel che scrivi:
quei versi, pur cattivi,
son frutto del tuo seno!

In fantastici lidi
ti sembra di approdare,
e noi fai annegare
nei mari sempre infidi

dei detti di clamore,
di astruse tue parole,
dove perire suole
l'improvvido lettore.

Tu compi azione ria
perché, con versi vani,
la gente, ahimè, allontani
dall'aulica POESIA.

Ti prego, deh, abbandona
quei detti invero orrendi,
la retta via riprendi:
la Musa ti perdona!

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Mario Olimpieri il 20/01/2011 09:18
    Questa poesia la scrissi riflettendo su certi poeti che si atteggiano a grandi vati, si estraniano dalla realtà di tutti i giorni e usano termini e frasi difficili e incomprensibili. Secondo me, invece, si deve scrivere per comunicare agli altri i nostri sentimenti in semplicità e umiltà; se poi riusciamo a scrivere anche con una buona conoscenza metrica e ritmica, la poesia ne guadagna, ma tutti abbiamo il sacrosanto diritto di seguire il "nostro percorso inreriore". Ti ringrazio per aver espresso il tuo prezioso parere.
  • Rosarita De Martino il 19/01/2011 20:55
    Coi tuoi versi ci inviti a riflettere sulla difficile arte dello scrivere, ma sono sicura che le Muse compatiscono il nostro "dannato bisogno" di comunicare "ciò che ci ditta dentro". Ognuno di noi scrive secondo il proprio percorso interiore. Con simpatia. Rosarita
  • Don Pompeo Mongiello il 07/08/2010 14:58
    Un modo di scrivere veramente affascinante.
  • laura marchetti il 03/08/2010 17:34
    una lezione di stile... bravissimo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0