PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cuore gitano

Ubriaco di stelle,
palpiti,
cuore gitano,
dinanzi a un falò,
mentre il cielo
versa le sue lacrime.
Danzano intorno al fuoco
corpi, senza volto e
senza età,
al suono di chitarre
e marranzani.
Ancestrali tarantelle
che si perpetuano
nell'anima,
in questa terra
di nessuno.
Un solo istante
fermati,
cuore stanco,
e perditi,
annullandoti,
nella polvere di stelle,
di questa splendida
notte d'agosto.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 12/01/2014 16:16
    Mi piace molto questa poesia.
  • SILVANO DOLCI il 16/03/2007 11:21
    Profonda ed esplosiva, bella.
    Ciao Silvano
  • Riccardo Brumana il 15/03/2007 22:47
    i miei complimenti! bellissima
  • sara rota il 15/03/2007 13:45
    Armonica, molto graziosa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0