username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La tristezza

Tristezza mi hai accolto
tra le tue calde braccia
hai rapito il sorriso
ma adesso ti prego
allontanati dal mio stanco
e non più vivo viso.

Lasciami vivere
il mio cuore è appesantito
la mia gola è avvolta da un nodo
non esce più dolce parola
ma solo musica rassegnata e malinconica.

Ti prego lasciami
ti prego ascolta il mio urlo
anche se l'amore è lontano
rilassati e per un po' allontanati.
Non voglio la tua mano
a me basta semplicemente un dolce suono
un semplice ti amo
per poter capire chi veramente sono.

Tristezza solo oggi
lo so che domani ritornerai
ma adesso fammi respirare
ti prego, fammi vivere solo un breve sogno.
Tristezza non mi odiare.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

28 commenti:

  • Grazia Denaro il 24/02/2012 13:26
    Una richiesta accorata quasi un preghiera che commuove, bella liica apprezzata
  • rosanna gazzaniga il 27/11/2011 07:42
    Una richiesta accorata, che raggiunge una intensità profondissima nella chiusa... non mi odiare. Bellissima lirica, un'altra perla di questo sensibile poeta! Ammirata!
  • Giacomo Scimonelli il 21/09/2010 16:27
    grazie amiche... grazie di cuore x i commenti Susanna... Claudia.. e ben arrivata Elia grazie anche a te
  • Elia Paglia il 21/09/2010 16:06
    Lasciami vivere, il mio cuore è appesantito, la mia gola è avvolta da un nodo, non esce più dolce parola ma solo musica rassegnata e malinconica.
    E qualcosa di veramente spettacolare questa frase... bravo Giacomo... in realtà questo verso è quello che sono io veramente... questa è la mia vera personalità
  • claudia checchi il 25/08/2010 16:31
    Quanta tristezza, non ti chiedo molto solo lasciami vivere... non mi odiare...
    Ciao Giacomo amico mio...
    claudia.
  • Susanna Contadin il 18/08/2010 17:38
    "Lo so che domani ritornerai": la rassegnazione ad una vita che diventa il grigio regno della tristezza.
    "Fammi vivere solo un breve sogno": la speranza di spezzare le catene del dolore.
    Tutta la chiusura è una lotta tra questa rassegnazione e questa speranza e lascia immaginare che a vincere sarà quest'ultima
  • Giacomo Scimonelli il 07/08/2010 23:10
    ... Grazie Claudio... gentilissimo
  • Anonimo il 06/08/2010 15:11
    Leggendo "tristezza non mi odiare" la gentilezza, la nobiltà d'animo emergono. Bravo.
  • Giacomo Scimonelli il 06/08/2010 11:09
    ciao Giovanna... grazie
  • Anonimo il 06/08/2010 10:21
    ... solo musica rassegnata e stanca...
    Nella quale rifugiarsi in momenti tristi.
  • Giacomo Scimonelli il 06/08/2010 07:24
    Grazie Don...
  • Don Pompeo Mongiello il 05/08/2010 15:05
    Una poesia dal contenuto di maestria poetica. Complimenti1
  • Giacomo Scimonelli il 05/08/2010 07:45
    ringrazio tutti... non mi aspettavo sinceramente tutti questi commenti x una poesia scritta in due minuti... per una poesia che nemmeno volevo pubblicare xchè pensavo fosse troppo scontata... mi avete regalato un sorriso... grazie
  • Anonimo il 04/08/2010 19:27
    Condivido ogni tua parola. Molto bella.
  • Tiziana La delfina il 04/08/2010 16:19
    bellissima poesia dai toni profondi e tristi, momenti che attraversano ogni vita umana, ma vedrai tornerà il sereno, bravo
  • ylenia 2010 il 04/08/2010 15:41
    sicuramente si allontanerà e per te arrivera solo felicita!... piaciuta, ben descritta. bravo giacomo!
  • Antonietta Mennitti il 04/08/2010 13:57
    È solo un triste momento Giacomo. L'ho di recente trascorso anch'io, e anche se
    dimenticare è arduo, solo il tempo potrà rimarginare e cancellare il nostro passato portando via questa malinconia... Piaciuta tanto!
  • Anonimo il 04/08/2010 13:54
    hai espresso tutta la tua fatica a sopportare questo momento di tristezza, e lo hai fatto molto bene, bravo
  • Laura cuoricino il 04/08/2010 13:03
    Un monologo con la tristezza che spesso ci accompagna nella nostra esistenza!
    Una supplica per almeno una breve tregua, che porterà un po' di sollievo...
    Bellissima!
  • Anonimo il 04/08/2010 12:36
    bellissima intensa... non sai come ti comprendo... ti auguro di sfuggire almeno per un istante di sfuggire al suo caldo abbraccio
  • Kartika Blue il 04/08/2010 11:32
    è tanto dolce, bellissima!!
  • anna rita pincopallo il 04/08/2010 11:08
    BRAVISSIMO MOLTO BELLA
  • Salvatore Ferranti il 04/08/2010 10:56
    buttiamo via la tristezza...
    bella poesia comunque
  • Anonimo il 04/08/2010 10:12
    La tristezza sembra non volerci mai lasciare ma se non ci stanchiamo di mirare al sole allora nel domani non potrà che esserci una speranza nuova... cerco di ripetermelo tutti i giorni e quando leggo cosa scrivono persone come te sono sempre più certa sia così. un saluto con affetto
  • Giuseppe Bellanca il 04/08/2010 09:57
    La tristezza spesso ci appartiene e rende più sensibili il nostro carattere.
    Mi piace questa tua, questo dialogo col tuo io che manifesta il desiderio di speranza verso giorni migliori. Ciao.
  • Sergio Fravolini il 04/08/2010 09:52
    Un tuo dialogo con la tristezza... molto lucido. Bella opera. Bravo.

    Sergio
  • Anonimo il 04/08/2010 09:17
    Ti prego, fammi vivere solo un breve sogno... perchè breve? Perchè sogno? Meglio una bella realtà... bravo Giacomo, bravo.
  • laura marchetti il 04/08/2010 08:52
    Un dialogo con la tristezza che tiene compagnia a molti... io le darei la mancia per comprarsi il gelato, almeno per un po'... scherzo... bisogna attingere dalle nostre risorse... e tu ne hai tante a giudicare da questa bellissima poesia, ti abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0