accedi   |   crea nuovo account

Si dipana una rete di morse

Si dipana una rete di morse
Il dubbio si spande a banchi
La fantasia sovrasta l’indicibile
Non rivelare, non vedere, non parlare,
solo annusare l’odore del sogno
i vapori rinnegati del rimorso
e bramare le fattezze scolpite su pelle di luna
i contorni levigati di verdi sguardi
le pieghe morbide a carezzare la nuca
sciogliendosi in calmi ciuffi di grano
Lanciarsi e perdersi dove il pensiero ti inganna
Tornare in picchiata e cadere nel vuoto

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • luigi deluca il 28/03/2007 09:28
    l'ho intesa come un sogno, un intenso desiderio
    di passionalità, fare l'amore in un campo di grano, grazie, mi hai fatto rivivere la giovinezza con Lucio Battisti a farmi da colonna sonora,
    gigi
  • Simone Veltroni il 22/03/2007 19:19
    Brava, profonda, rapida e ricca.
  • SILVANO DOLCI il 16/03/2007 11:20
    Solo col pensiero si può oltrepassare la soglia, ma la realtà è diversa, bella.
    Ciao Silvano
  • ENZO FALBO il 16/03/2007 08:33
    perdersi sì
    ma dai sensi che ingannano
  • Elena il 15/03/2007 23:10
    il desiderio del passato è quello più vaporoso, lo afferri a memoria e subito svanisce come un piccolo dolore...
  • Riccardo Brumana il 15/03/2007 22:58
    alcune frasi sono di alto effetto e con parole ben ricercate "3-7" tutto il resto... è nella media.
  • sara rota il 15/03/2007 20:01
    Un'unione dei cinque sensi, graziosa.
  • ian romanto il 15/03/2007 16:17
    un volo libero di parole, bella nel suo insieme.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0