username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ninna... nonno

Si alza con uno scatto rallentato
dal sofà appena svegliato.
Si ode un dolce sussurro
proveniente dal regno incantato.

È sognante,
sorridente e spensierato,
culla tra le possenti braccia
il suo nipotino adorato.

Lo scruta, lo ammira,
lo esalta estasiato
e fiero più che mai,
racconta come solo lui potrà arrivare,
dove nessun altro
sarà in grado di provare.
È il suo sogno finalmente realizzato,
il suo desiderio ormai avverato.

Una sferzata alla sua vita,
ma tra qualche anno
potrà esserci una grande ferita.
"Nonno mi porti sulle spalle?"
"Nonno fai il trenino?"
e perché no anche il cavallino?

Si piega, si inginocchia,
si trasforma,
si sdraia sul tappeto,
nulla lo ferma,
è troppo l'amore che ha
per il suo tenero angioletto.

Gli anni passano
ed il bimbo cresce,
ora è grande e da solo esce.
Feste, moto, amici e fidanzate,
sono questi gli interessi di tutte le serate.

Ora non si alza più dal sofà,
nel letto resta solo ed abbandonato
ma negli occhi ha sempre vivo il suo sorriso
e tra una lacrima ed una smorfia di dolore,
ripensa agli anni passati
ad occuparsi del suo più grande amore.

"Nonno aspetta, non te ne andare,
senza di te non so più stare!"
Ma lui sa che ormai
dal suo piccolo
grande gioiello si dovrà separare.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0