PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Incomprensione

Freddo vento di desolazione che raggela ogni passione,
sinfonia di nostalgia che rapisce e ti incendia di malinconia,
Sussurro di dolore che di grande pena fa sussultare il cuore,
Incomprensione nome terribile che desta sgomento e apprensione.
Gli altri godono di salute, famiglia e fortuna,
tu che queste cose non hai li vedi allontanarsi con disprezzo,
gli altri sorridono felicemente alla vita,
tu che sorridere non puoi li vedi ridere di te,
gli altri sono insieme agli altri, tu sei solo.
Ma c'è una cosa che di tutto questo ti fa ridere sommesso,
la dolce consapevolezza che basti a te stesso.
Tu con i tuoi sforzi il tuo fato puoi cambiare
e una nuova vita felicemente potrai inaugurare.
Poi passar potrai davanti a chi rideva e chiedere:
Perchè più non ridete? Ed eri solo!

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Mariagrazia Zingaro il 28/11/2010 17:28
    Bella, scritta col cuore, ma per i miei complicati gusti poco scorrevole.
  • Anonimo il 07/08/2010 19:09
    Coinvolgente Tore...
    Stavolta anche ben sistemata


    A. R. G
  • Anonimo il 07/08/2010 12:32
    davvero bella.. mi specchio nei tuoi versi e in silenzio mi pongo le tue stesse domande
  • Tiziana La delfina il 07/08/2010 09:48
    bella poesia molto apprezzata, complimenti
  • Giacomo Scimonelli il 07/08/2010 09:15
    scritta con il cuore... complimenti... piaciutissima
  • Anonimo il 07/08/2010 08:19
    questa è inquieta solititune...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0