PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ma non era vero

Una volta conobbi una donna,
ahimè stupenda e dolcissima. Ma non era vero.
Per caso la conobbi,
per caso avemmo dei contatti,
a volte elettrizzanti. Ma non era vero.
Quanti sguardi e quanti sorrisi,
ma poi quale sofferenza immaginarla con un altro
accanto a lei. E non era vero.
Sembrava strano, sembrava incredibile,
ma quello che era amore sembrava irripetibile.
Un giorno la incontrai, un giorno le parlai,
confuso e inebriato la baciai. Ma non fu mai vero.
Poi d'improvviso quando osservo tutto intorno,
mi accorgo che era stato tutto un sogno.
Un gran rumore si era già inoltrato e mi ero risvegliato,
trafitto dal dolore e nel cuore annientato.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 07/08/2010 21:50
    di piacevole lettura... bella
  • Anonimo il 07/08/2010 19:06
    Le donne ingannano coi loro occhi fuggitivi!
    Bella riflessione!


    A. R. G
  • Anthony Black il 07/08/2010 14:45
    Poi d'improvviso quando osservo tutto intorno,
    mi accorgo che era stato tutto un sogno.

    e se la vita stessa.. fosse un sogno nel sogno?
    mi piace,

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0