PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il gatto e la volpe

Il gatto e la volpe
credendo
d' essere furbi
infinocchiando
Pinocchio
i soldi
intascarono,
ma dimenticando
la fata,
fatina
buona,
buonissima,
amica diletta
del pupo di legno,
da un ceppo
venuto
dal Geppetto
falegname
mastro
di rispetto,
maledetti
da lei,
nel fuggir
a manca
e a dritta,
i soldi
dalle tasche
uscendo,
tornarono
al proprietario
legittimo,
e con essi
finalmente
comprarsi
un bel
abecedario
ed istruirsi
a dovere
potette
da diventar
finalmente
bimbo
vero
e diligente.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Aedo il 08/08/2010 00:17
    Simpatica e divertente filastrocca, che sei riuscito a rendere musicale. Bravo!
  • Laura cuoricino il 07/08/2010 22:43
    La storia di Pinocchio è una delle mie preferite... mi hai riportato indietro ai tempi di 'bimba' felice!
    Simpaticamente 'orchestrata'..., che dire se non grazie per questa nuova emozione!(Stavolta ridiamo!!!).
    Buonanotte, Commendatore!
  • Giacomo Scimonelli il 07/08/2010 22:33
    allegra... musicale... bella... piaciuta
  • loretta margherita citarei il 07/08/2010 21:15
    simpatico il mito di pinocchio, piaciuta
  • Anonimo il 07/08/2010 20:22
    Brano fresco e scritto con maestria. Bello!!!

    Karina

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0