accedi   |   crea nuovo account

America

Ricordi lontani
di strazianti separazioni,
il figlio
che la mamma
abbracciava
prima d' imbarcarsi
per terre lontane
e sconosciute,
il padre
che baciava
la figlia
per la stessa ragione,
e poi una nave,
detta anche bastimento,
si allontanava
e all'orizzonte spariva,
rubando ai cari
il più grosso pezzo
di cuore,
le lampare
ormai fioche
lasciavano
solo strisce
di mare
in moto.
Eppure nell'aria
ormai umida
rimanevano
le lacrime
dei parenti
sconsolati,
questa l' America
fu
degli italiani
del bisogno
ed ora dimenticati.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Shabui. il 09/08/2010 12:45
    Il più grosso pezzo di cuore in cambio di un sogno ipotetico. Il distacco. La vita Nuova. O presunta tale.
    Mi è piaciuta.

    Un saluto
  • tania rybak il 08/08/2010 23:44
    ora Italia è diventata la nuova America per molti immigrati, purtroppo molti italiani si sono dimenticati la loro storia, non dando la possibilità di inserimento totale ai molti, per fortuna ci sono anche moltissime brave persone, bellissime persone, che Dio li benedica, bella poesia Do, bravo, i sentimenti di chi lascia la sua terra sono sempre li stessi
  • Laura cuoricino il 08/08/2010 22:53
    Stupenda!
    In poesia ci hai fatto ricordare un altro momento tragico della nostra Patria...
    Quanto dolore in quelle partenze, in quei distacchi che straziavano l'anima... per poi subire umiliazioni in una Terra così lontana, diversa...
  • Giacomo Scimonelli il 08/08/2010 21:15
    momenti storici che hai magistralmente messo in versi... il distacco dai parenti... dagki affetti più cari... per cercar fortuna... momenti tristi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0