PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il cuoco innamorato

Il cuoco della corte notò quanto
la figlia del sovrano per natura
fosse leggiadra e bella, e per sventura
di lei s'innamorò come d'incanto.

S'illuminò: -Preparerò un banchetto!
Con le armi del profumo e del sapore
espugnerò della mia dama il cuore-
pontificò. Ed il piano era perfetto!

S'immerse in un progetto colossale,
sordo a fatica e sonno, fino a quando
nella fornace, esausto, ruzzolò.

Servirono il banchetto al funerale.
La principessa giunse passeggiando,
poi assaggiò un'oliva e se ne andò.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • vincenzo rubino il 18/12/2010 22:59
    originale e ben scritta, lo stile che preferisco, a presto.
  • Franco Traversaro il 11/08/2010 15:12
    Decisamente migliore rispetto alla prima stesura. Così mi piace molto di più... devo solo capire la maiuscola in "Il piano"!
  • anna rita pincopallo il 09/08/2010 10:27
    GRADEVOLE LETTURA... POVERO CUOCO CHE BRUTTA FINE E POI... TANTA FATICA PER NIENTE
  • loretta margherita citarei il 09/08/2010 07:58
    originale piacevole lettura
  • Giacomo Scimonelli il 09/08/2010 07:16
    originale e di piacevole lettura... bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0