accedi   |   crea nuovo account

Solo

Domenica d'agosto,
il sole caldo perquote la pelle,
raggi falsi sfiorano i visi,
colgo parole d'amore
tra coppie avvinghiate sotto l'ombrellone.
Sospiri infiniti si rincorrono,
desideri e carezze
anticipano la rovente notte.
Creme solari anche senza bisogno.

Bambini gioiosi urlano,
genitori che traggono speranza,
osservano orgogliosi
il frutto del loro grande amore.
Non mettono il bavaglio
e liberano nell'aria pensieri
che ripassano il passato,
dolce e nostalgico,
un ricordo che sfiora l'anima
con lo sguardo.

IO in mezzo a tanto rumore,
solo tra la gente, ma nulla sento.
I miei pensieri prendono il volo,
il suo volto,
il suo sorriso che non mi sfiora.
Parole che mi respiravano accanto,
mi avvolgevano fino ieri
adesso immagino e con il mio cuore
sempre più piango e tremo.

Nulla ha più senso,
nulla può spiegare il tormento,
il dolore di un amore
che dice di amarti
ma che adesso tace e vive
tra respiri e carezze
che risuonano sotto altro cielo.


Tra grida di bambini
che gioiosi la osservano,
ed io qui solo tra la gente,
a rovistare nella mia mente,
a cercare un perchè, una ragione,
un motivo per dire
domani ti accarezzerò la mano,
mio unico ed immenso amore,
mio unico tormento,
mia unica gioia,
mio unico e solo sentimento.
Adesso basta con questo dolore,
mi fa male,
se mi ami davvero
ritorna accanto al mio amore,
io aspetto ma non più in eterno.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

26 commenti:

  • amel il 16/12/2013 17:05
    È un'opera stupenda; riesce a esprimere perfettamente il contrasto tra la gioia degli altri e la tristezza causata dalla consapevolezza di essere di nuovo soli.
    Complimenti!
  • Annamaria Ribuk il 13/09/2010 23:04
    ... comincia ad amare te stesso...!!!!!!!!!!... poi sarai pronto ad amare il mondo...!
  • Giacomo Scimonelli il 11/08/2010 11:38
    attesa impaziente ... esatto Giovanna... grazie x il tuo commento
  • Anonimo il 11/08/2010 08:41
    Solitudine espressa con velato rancore...
    La speranza di veder tornare l'amore, l'attesa diventa impaziente.
  • Giacomo Scimonelli il 10/08/2010 21:54
    grazie Don e Miriam... un abbraccio
  • Anonimo il 10/08/2010 21:03
    Un salutino accompagnato da complimenti+5stelle. Miry
  • Don Pompeo Mongiello il 10/08/2010 18:39
    Una tristezza espressa poeticamente ad alto livello. Bravissimo!
  • Giacomo Scimonelli il 10/08/2010 08:18
    Vincenzo lo so bene... ma è giusto che il mio cuore continui a gridare ciò che ha dentro... si scrive anche quando le cose si sono sistemate... ci sono poesie scritte su fatti di tanti anni fa... ... e poi viene facile alla mia anima parlare di dolore tanti saluti da Giacomp, Giacomo e grazie
  • vincent corbo il 10/08/2010 07:30
    Giacomo, Giacomo... basta con questo dolore, bisogna andare avanti. Le persone che ci hanno abbandonato o tradito meritano di essere dimenticate.
  • Giacomo Scimonelli il 10/08/2010 01:37
    non so che dire... grazie di cuore... vi voglio un mondo di bene... sono imbarazzato... grazie
  • Anonimo il 10/08/2010 00:46
    la solitudine la conosco... all'inizio ti fa paura perchè credi di precipitare in un vortice che ti toglie il respiro ti fa perdere l'equilibrio... poi purtroppo ti abitui l'annusi, la respiri diventi tutt'uno con essa fino a quando sei fisicamente in mezzo alla gente ma dentro di te ti accorgi di essere in un'altra dimensione... tu solo nello specchio di te stesso
  • denny red. il 10/08/2010 00:30
    .. i miei pensieri prendono il volo,
    il suo volto, il suo sorriso che non mi sfiora..
    SPLENDIDA!! POESIA, BEI VERSI!
    BRAVO!!! GIACOMO.
  • Anna Maria Russo il 10/08/2010 00:22
    Ci si sente soli anche tra la folla.. un amore finito fa male al cuore e all'anima.. vorrei che tu riuscissi a trovare dentro di te la forza di reagire e sorridere alla vita... un abbraccio
  • ylenia 2010 il 09/08/2010 23:24
    anche da queste ultime tre poesie, traspare tutta la tua sensibilità e il tuo forte desiderio d'amare!! molto bella
  • Inchiappa Vito I Song il 09/08/2010 20:18
    Soli, tra tanta gente intristisce molto più che rimanere da soli con se stessi. Tanta gente che si diverte spensieratamente.
    Tante altre persone non possono allietarsi nello stesso modo perchè malate, costrette a vivere a casa o rinchiuse, detenute, in "istituti di cura", dimenticati da una società sempre più aspciale, disumana. Penso anche ad esse.
    Una donna (per lei, al contrario, può trattarsi di un uomo) che non prova un sentimento vero, maturo, che non comprende l'amore che le è dato ma che si serve di un uomo sol per usarlo a suo piacimento è meglio perderla. È grande la sofferenza nel non sentirsi ricambiata un sentimento così profondo.
    È doloroso ma, credimi, è meglio farla finita per elimiare questo atroce strazio.
    Bella poesia, un amore perduto (per questa ragione9 non meriterebbe nemmeno il ricordo.
  • Anonimo il 09/08/2010 19:08
    Giacomo questa tua poesia è piu che stupenda colpisce il mio cuore capendo quando è brutta la solitudine e quanto dolore hai nel cuore per un amore non corrisposto non riesco a trattenere le lacrime. un abbraccio
  • giovanni crisostomo il 09/08/2010 15:52
    A quando una tua ode al risotto alla marinara, un inno al lato B delle donne, un peana alla tua squadra del cuore? Basta con queste lamentazioni quotidiane, non se ne può più! P. S. occhio all'ortografia!
  • Anonimo il 09/08/2010 15:42
    Versi che esprimono dolore e solitudine un amore non corrisposto intensa e bella la tua poesia e molto commuovente.
  • Elisabetta Fabrini il 09/08/2010 14:06
    Sono con te Giacomo... sento il tuo dolore e la tua solitudine... mi commuovo a leggere le tue parole... sembre splendide!!
    Un abbraccio Ely
  • Laura cuoricino il 09/08/2010 11:14
    Mi hai commosso... sublime!!!
    (Spero tanto sia frutto della tua bella vena poetica)
    Sono dolori che ci trovano soli, tra la gente e sempre di più!
  • Anonimo il 09/08/2010 10:47
    Come ti capisco!
    A me ieri è capitata la stessa cosa!
    È un incubo vedere gli altri felici e tu solo, lì, a guardare!
    Fa riflettere! Bravo!


    A. R. G
  • Anonimo il 09/08/2010 09:46
    Purtroppo non possiamo obbligare un'altra persona ad amarci con lo stesso ardore e profondità del nostro... ricorda le cose belle che hai vissuto e mettile da parte, fanne tesoro, chiudi la porta e prosegui la tua vita, corteggiando il tempo che ti aiuta a guarire!!

    Bei versi, cosapevolezza di un amore non corrisposto...
  • Anonimo il 09/08/2010 09:30
    Solo le persone in grado di essere sole sono capaci di amare, di condividere, di immergersi nell'essenza più intima dell'altra persona, senza possederla, senza diventare dipendente dall'altro, senza ridurlo a un oggetto, e senza esserne assuefatto...
  • Anonimo il 09/08/2010 09:29
    Carissimo Giacomo sei riuscito a far parlare l'anima nel suo dolore nella sua solitudine nella sua amarezza. Sei riuscito a far percepire tutta la solitudine che il mondo esterno trasmette quando il cuore va in pezzi quando perdiamo chi per noi era tutto e le promesse i sorrisi i gesti sembrano divenuti per noi dei macigni per chi ci era vicino un semplice passaggio nella loro vita... che dirti? Complimenti è troppo poco! Non perdere questa tua infinita capacità di amare... ti rende speciale.
    Con affetto Gisella
  • Antonietta Mennitti il 09/08/2010 08:30
    Ti comprendo Giacomo, i ricordi fan male soprattutto quando l'amore è lontano o si è allontanato da noi dopo tante false promesse. Soffrire è come morire poco a poco, ma solo la fede ci potrà aiutare e il tempo che lentamente incalza... Piaciuta, ciao!
  • Sergio Fravolini il 09/08/2010 08:07
    Giacomo è vero! La solitudine è così... sei stato molto bravo a descrivere esattamente cosa avviene all'interno del nostro animo. Bravo ancora.

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0