username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Freddo stupore

Non c'è spazio più
nemmeno per la vergogna
la bomba è scoppiata
- ho due sole dita
e non riesco a contare le vittime -

Sono in un finale
che non avevo previsto
- la faccia sporca di fango
non aiuta a riconoscermi -

L'inesperienza mi ha beffato
come un dilettante allo sbaraglio
- sono rimasto con l'innesco in mano
ed un freddo stupore nell'altra -

Magari fossi Dio!
Potrei far tornare in vita
tutta quella gente
invertire persino il corso degli eventi

Ma sono solo un verme
che ha dimenticato
che non è sottoterra che si striscia meglio
- in quanti siamo
che non alziamo un dito
per fermare le guerre? -

Del gioco perverso ancora mi chiedo
la validità delle regole
- io unico sopravvissuto
ultimo disegno ancora
in grado di cancellarsi -

Io che senza rancore
ho perso un piede in battaglia

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Daniela Di Mattia il 18/08/2010 08:37
    Bellissima sopratutto la chiusa... Bravo
  • Giovanna Cento il 12/08/2010 14:21
    Bellissima riflessione... ed anche se molti non ascoltano il grido straziante di inutili guerre è giusto renderne giustizia per quelle vittime morte invano... solo chi è sordo non vuol sentire e chi è cieco dovrebbe guardarsi intorno per dire forte no alle guerre!!!!
  • tania rybak il 10/08/2010 17:34
    UNA DENUNCIA FORTE, MI CHIEDO PURE IO, PERCHè ESISTONO ANCORA??? BRAVO
  • Anonimo il 10/08/2010 11:37
    Sei veramente bravo, ben scritta e profonda...
  • Giacomo Scimonelli il 10/08/2010 02:41
    scritta benissimo... lettura piacevolissima
  • denny red. il 10/08/2010 00:53
    Bella!!! Bravo!!
  • Elisabetta Fabrini il 09/08/2010 21:39
    Chiusa da shock!
    Molto bella ed intensa... Bravissimo!
  • Nicoletta Piepoli il 09/08/2010 18:19
    Una bella poesia realistica. Scritta in maniera perfetta. Complimenti
  • Anonimo il 09/08/2010 16:57
    Impegnata, ben scritta.
    Bella poesia

    Karina
  • Antonietta Mennitti il 09/08/2010 15:04
    Interessante riflessione e una lode da gran poeta... Piaciuta
  • Anonimo il 09/08/2010 14:16
    "Ma sono solo un verme
    che ha dimenticato
    che non è sottoterra che si striscia meglio
    - in quanti siamo
    che non alziamo un dito
    per fermare le guerre? -"
    Che grande verità... meriti un applauso infinito...
  • Anonimo il 09/08/2010 13:01
    Bella Sal e bravo, riflessione che rimarrà inascoltata da molti, l'importante
    è denunciare, in versi bellissimi, come sempre i tuoi...

  • anna rita pincopallo il 09/08/2010 12:14
    LE GUERRE PURTROPPO ESISTONO E NON RISPARMIANO NESSUNO POESIA CHE FA RIFLETTERE BRAVISSIMO

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0