accedi   |   crea nuovo account

Rivincita

Il giglio è inaridito.
L'arida terra inghiotte
quel poco che ancora rimane
del suo prestigioso profumo.
L'uccello è morto.
Volano al vento le piume
portando nell'aria
un triste messaggio di morte.
L'uomo è salito, superbo,
sull'arca che si è costruito
e chiede alle stelle
più ampi e nuovi sentieri.
Sgombrano l'ombre e, dall'alto,
si scorge il dolore e la fame,
si vede il fratello che muore,
si sente il bisogno d'amare.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0