accedi   |   crea nuovo account

Coma

Il cuore che troppo forte ha battuto per lei,
pulsa aritmico, stanco.

La ragione non sempre l'ha controllato.
Come avrebbe comunque potuto?

A poco a poco, s'è dissolta ogni speranza.
Un lungo stillicidio, quasi un'agonia.

Ed ora, come chi è in punto di morte,
non provo più dolore, solo una grande debolezza.

Perché i sensi stessi, a volte, m'abbandonano.

Un curioso e quanto mai infelice
stato "comatoso" del cuore,
che s'interrompe esclusivamente
nei legami più stretti.

E continua a mancare qualcosa capace
di svegliarmi da questo torpore.
L'amore che solo una Donna può dare.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • andrea Di Lazzaro il 18/12/2014 00:22
    Molto bella, mi ci riconosco. È la stanchezza di chi s'è visto troppe porte chiuse in faccia.
  • Inchiappa Vito I Song il 11/08/2010 10:10
    Una debolezza che sfinisce. Solo l'amore vero di una Donna vera può far riprendere dal come e risorgere a nuova vita. Complimenti, scritta benissimo.
  • Paolo Stanic il 11/08/2010 09:45
    Sì, così come deve essere.
    La forza dell'Amore può ogni cosa.
    Come in effetti, ha potuto.
  • Anonimo il 11/08/2010 09:27
    Coma profondo dal quale si può uscire, l'amore tutto vuole, tutto dà..
    Svegliarsi dal torpore deboli ma abbastanza forti da ricominciare a farlo vivere sto povero cuore.
  • Daniela Di Mattia il 11/08/2010 08:44
    È proprio dell'amore non coniugarsi con la ragione. Bella poesia
  • Giacomo Scimonelli il 11/08/2010 07:09
    ... ben scritta... bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0