accedi   |   crea nuovo account

Al nuovo

Inseguito dalla Vita,
non inseguitore io sono
Fatto dalla Vita,
non artefice io sono
eppure ti genero
dov'e' il segno?
Sono passati leggeri
quelli che ho sulle spalle
In una folata
come di vento sull'erba
li hai spazzati con levità
di cui io non sono partecipe
e sarai senza peso
l'intessere le tue carni
è già tratteggiare il mondo
che mi ricostruisci
e che nella gioia sorge

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Enrico Pagnoni il 30/04/2011 13:44
    bella poesia sulla vita in particolar modo sui figli. Bravo
  • Anonimo il 11/08/2010 12:29
    Molto apprezzata!
    Da rileggere!
    Messaggio positivo nella chiusa!
    Molto bravo Emanuele!


    A. R. G