accedi   |   crea nuovo account

L'altra

Come una stanca nuvola
si dilegua nel cielo minaccioso
tutto si oscura
davanti ai miei occhi.
Mi inebrio di quella luce
accecante
che mi costringe
a sprofondare in un abisso,
dove il dolore
è lancinante
e come una pugnalata
trapassa da una parte all'altra.
Dentro il silenzio,
l'ombra di una solitudine tormentata.
Mi volto
ed è lì,
muta a guardare
il mio viso pietrificato,
la mia immagine riflessa
in uno specchio,
non sono io.
L'altra osserva in silenzio
il mio corpo immobile
disteso sull'erba bagnata,
soffocando emozioni
mentre il tempo inesorabile
muta ogni cosa
ed il silenzio
entra nell'anima,
nascondendo
una piccola lacrima di dolore.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Giovanna Cento il 27/08/2010 09:26
    Grazie amici per i vostri commenti... ma è un momento molto buio della mia vita... dove la luce si intravede poco... ciao a tutti!
  • Giacomo Scimonelli il 11/08/2010 14:20
    bellissima poesia... scritta molto bene... sentimenti veri... e sinceri
  • Anonimo il 11/08/2010 12:26
    Significativa la chiusa!
    Grande sensibilità!
    Bravissima!


    A. R. G
  • Anna Maria Russo il 11/08/2010 11:15
    troppo triste.. a volte mi sento così... ma cerca di reagire.. pensa che c'è di peggio nella vita.. ti sono vicina.. un abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0