accedi   |   crea nuovo account

Vita da cicala

Vivere è nulla
e allora
cosa ci rimane
tra queste quattro
rovine
inermi
che chiamiamo
realta?
Momenti
pezzi
ricordi fugaci
una voce balbettante
la policroma composizione
in quel giardino
i tuoi occhi
che soffocano
in un grido
questo
nero male latente.
Poi nulla.
Un continuo
e
monotono
frinire
in questa
caduca
vita da cicala.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Luigi Lucantoni il 18/03/2007 23:32
    Se ti alleni a soddisfare anche le tue + piccole aspirazioni non te ne fregherà + di tanto. Se aspiri a valori superiori allora hai ragione, poichè hai già compreso x lo meno di non accettare quelli che vengono bollati come tali.
  • Riccardo Brumana il 18/03/2007 23:27
    nel suo genere è anche una bella poesia. ma non condivido il contenuto.
  • sara rota il 18/03/2007 19:54
    La cicala, non ha poi secondo me una vita così caduca... Ogni insetto è secondo me felice nel suo mondo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0