PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

... e adesso sono qui sola

Fu del tutto inutile
raccogliere tutto il mio coraggio,
dichiararti il mio amore, dirti ti amo.
Tu sei stata come l'onda,
hai accarezzato l'arenile e ti sei ritirata.
Fu inutile lottare, implorare,
fu vano cercare di trattenere l'onda.
Sono rimasta intrappolata
nella mia stessa rete.
Adesso sono qui sola, seduta,
su questo molo, a guardare il mare.
Mai parole furono per me cosi pesanti:
-Io sono etero-.
Mi colpirono come fulmine,
come fu repentina la tua metamorfosi,
mi sono sentita tradita, illusa, violata.
Bramo di tenerti stretta a me,
accarezzare ancora i capelli
mentre dormi fra le mie braccia,
proteggerti da questo mondo crudele
come facevo nei giorni
della nostra breve vita insieme.
Su quell'onda è naufragata ogni speranza.
Solo la nuova marea conoscerà il mio dolore.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 13/08/2010 10:14
    Nel momento in cui, riacquisirai una buona disposizione di cuore. Aperta all'amore, capirai che una persona speciale...è li... ad un passo da te.
  • Giacomo Scimonelli il 13/08/2010 07:22
    e dopo la speranza di una vita eterna... improvvisamente la triste realtà... poesia coraggiosa... stupenda nella sua semplicità...
  • andrea piumedoca il 13/08/2010 02:38
    Grazie denny, troppo buono.
  • denny red. il 13/08/2010 02:07
    l'onda.. guardo il mare, sola aspetto.. chiudo gli occhi.. il mare, con la sua onda..
    Bella e trisre, come un mare d'inverno..
    Brava!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0