accedi   |   crea nuovo account

Amico

Corpo
vecchio e stanco
tu
che ti aggiri.

Corpo
con le tue radici
pensa
canta e ridi.

Corpo
di me folle amante
che scuote il tuo caldo
pensiero.

O corpo
chiuso dentro la pazzia allucinata
di una illusa visione.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 13/08/2010 11:17
    Onirica, fluttuante, quasi un sogno mai vissuto e vagheggiato. Versi struggenti assaporati lentamente... Un elogio vivissimo all'autore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0