accedi   |   crea nuovo account

Critica sociale

Nella vita vuoi star quieto
ed usar moderazione?
Tu saresti molto lieto
se l'ambita aspirazione

raggiungessi senza guai
e molteplici tormenti,
ma più gente troverai
a mutare tali eventi.

La migliore soluzione
è di entrare in società
come lupo in forte azione,
azzannando qua e là,

però critici severi
scorgerai sul tuo cammino,
che diran con improperi:
"Sei peggiore di Caino!".

Or da questo grave imbroglio
presto toglierti vorrai,
ed allora con orgoglio
ben deciso esclamerai:

"Esser pecora mai più,
non mi piace fare il lupo:
se nel mezzo è la virtù,
vorrei esser pecor/upo!".

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Mario Olimpieri il 13/08/2010 19:37
    Un grazie di cuore a Loretta, ad Antonino e a Cristina che hanno saputo cogliere la simpatica ironia di questa poesia. Invio tre saluti, uno a testa, sperando che siate provvisti di una sola testa.
  • Anonimo il 13/08/2010 18:45
    Originale e anche ironica, bravo mi è piaciuta molto...
  • Anonimo il 13/08/2010 17:13
    Chiusa originale!
    Bravo Mario!


    A. R. G
  • loretta margherita citarei il 13/08/2010 16:46
    ironica, lirica molto apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0