PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Settembre profumato

Imparai ignorando
che l'antica vergogna
è nel silenzio.

Il giorno che muore
scomparso in un attimo
nella follia offuscata
che cinquetta.

Piangi perché delusa
da quella debole voce
chiamata solitudine.

 

2
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 14/08/2010 21:48
    Versi intensi ben scritti.
    Molto bravo!...
  • Anonimo il 14/08/2010 20:50
    Ogni tua opera è un capolavoro... Sergio grazie di ogni 'tua creatura' che ci rende capaci di sognare
  • loretta margherita citarei il 14/08/2010 20:39
  • Giacomo Scimonelli il 14/08/2010 16:27
    i pensieri fuoriescono dal tuo cuore... dalla tua anima... come un fiume in piena... bella... bravissimo come sempre
  • Anonimo il 14/08/2010 15:11
    Sei in perfetta vena poetica... scrivi, scrivi ancora.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0