PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Udite, udite

Quelle donne,
udite
devono zittire
la loro anima,
devono rinnegarsi,
devono umiliarsi...
Sì, quelle donne
devono spegnere
parole,
devono chinarsi
al predominio
di pensieri avversi.
E devono solo piangere
peccati imposti
gridare peccati infondati,
e, udite, udite,
quelle donne
sono donne,
semplici donne,
e sono disperate,
violate,
abituate
a non riconoscere
neanche nell'anima
quell'urlo della loro identità
annullata,
schiacciata,
seviziata,
uccisa,
insieme alla libertà!

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 14/08/2010 21:53
    La condizione della donna nella società è ancora un problema non risolto. Bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0