accedi   |   crea nuovo account

La manta

Anch'io sono qui sul pianeta
Ma non ho ancora capito un cazzo
M'inoltro nella pineta
Mi vado a fumare un razzo
Scacciare quel rumorino,
quel negativo mantra
abbraccio il fondale marino
mi sono tramutato in manta

 

2
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 19/04/2015 06:30
    l'alchimia di un mantra.. diventa negli abissi del cielo una planante silenziosa manta...

6 commenti:

  • marco mattei il 30/09/2010 01:06
    in più c'è quella cosa degli stati alterati di coscienza che raggiungerli ogni tanto ci fa solo del bene.
  • marco mattei il 30/09/2010 01:05
    dio mio!!!! appena finito di leggerla sono scppiato a ridere ma è stata una risata buona.
  • Cristiana Oliva il 17/08/2010 17:05
    Sono passata qui a trovare questa manta vagabonda, ah che bello oziare negli abissi, grazie dell'ospitalità e del plancton, lo accetto volentieri è saporitissimo.
  • Bob di Twin Peaks il 17/08/2010 14:03
    non posso fare altro che sorriderti...

    La manta
  • laura cuppone il 16/08/2010 20:32
    forse il razzo non era così potente... o forse l'immaginazione supera se stessa solo se si appoggia al fondale silenziosa...
    ma poi prende a planare nell'acqua scura mai vista.. prima...
    sua e solo sua...

    sempre meglio manta che razza...


    Lau
  • Sergio Fravolini il 15/08/2010 18:36
    Una strana ma vera descrizione.

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0