accedi   |   crea nuovo account

Ottantadue

Sovvenirmi in cuore il tuo volto,
anche se visto per pochi istanti,

e pensare...

immaginarlo solo sorridere al mio ascolto,
quando parche le parole in quei momenti,

e naufragare...

in quei suoni della tua bocca e molto,
di più ancora, dissolvermi nei tuoi accenti,

e sospirare...

invidiando l'alba il sole a lei tolto,
chè parermi le tue labbra nuovi orizzonti,

ed attendere...

ed ecco il sole far capolino quasi assolto,
e da ogni colpa, e da ogni dolore, com'un infante,

e risorgere...

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti: