PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Spiaggia

Passeggiando sulla spiaggia
ho incontrato un tipo strano
che guardandomi negli occhi
mi ha detto... mi dia la mano...
in un secondo ho pensato a mille cose
poi curiosa l'ho assecondato,
e lui subito ha cominciato
a leggermi la mano...
vita lunga e perigliosa,
tanto amore, pochi affanni
sette figli, pochi inganni...
l'ho guardato sorridendo
gli ho lasciato una moneta,
con la certezza di sapere
senza leggere la mano,
di aver fatto un po' di bene
a quel tipo proprio strano.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • denny red. il 19/08/2010 01:02
    .. sette figli, pochi inganni..
    mi ha detto.. mi dia la mano..
    .. che tipo strano.
    molto.. molto bella!!
    Brava!!
  • Cinzia Gargiulo il 18/08/2010 23:03
    Sì, gli hai fatto un po' di bene a quel tipo strano... trovo sempre molto simpatiche le tue poesie.
    Ciao...
  • Rita Poddesu il 18/08/2010 20:06
    Simpatica e divertente. Brava!
  • Anonimo il 18/08/2010 18:46
    Sei sempre molto simpatica... Bella... ...
  • laura marchetti il 18/08/2010 16:39
    anch'io sono come te... mi lascio sempre impietosire anche da chi cerca di prendermi... per la mano!!
  • loretta margherita citarei il 18/08/2010 15:31
    sembra un racconto, ma è piacevole
  • KissOnMyHand --- il 18/08/2010 15:07
    Molto bella l'idea e la tematica... trovo la rima un po forzata e appare più come una prosa.. mia impressione.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0