PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A Pietro

Ormai da quattro mesi, ogni notte, ci troviamo qui nella penombra. Il silenzio che ci avvolge è appena interrotto dal meraviglioso rumore che emetti quando succhi il mio latte. È tutto il giorno che sei attaccato a me, per nutrirti o anche solo per consolarti...
Sono stanca, ho sonno; tu continui a succhiare: sembra quasi tu voglia tirarmi fuori l'anima!
All'improvviso ti fermi, mi guardi ed un gran sorriso ti illumina gli occhi che sembrano dirmi "mamma, assapora questi momenti perché crescerò e non rimarranno che un dolce ricordo".
I miei occhi ricambiano il tuo sorriso, sfioro dolcemente il tuo meraviglioso viso. Buonanotte amore mio. Continua pure a succhiarmi l'anima, tanto è già tua.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Neveragain... il 07/06/2011 21:09
    Ciao Vincenzo, grazie. In effetti uno dei più bei pensieri che porto nel cuore...
  • vincenzo aruta il 07/06/2011 19:43
    Anche se è un "vecchio pensiero" è un bel pensiero che rimarrà per sempre vivo nella mente e nel tuo cuore
  • Neveragain... il 21/08/2010 09:07
    Grazie Margherita. In realtà questo è un... "vecchio pensiero" che avevo scritto per mio figlio, che ora ha undici anni!! Ma la mia anima continua ad essere sua...
  • Anonimo il 21/08/2010 00:27
    Ma che dolce Auguri dolce mamma