PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Canzone per il mare

Le pietre del mare
ti hanno scorto al tramonto.
La spuma, i corpi
il sudore sgorgano lenti,
come un frutto tra i rami.
Le parole e i gesti dei giorni
non spezzano l'alba.
Scorrono i mattini,
scorrono le voci,
altre mani e risvegli
ti soffocheranno il cuore
- sbarrerai la tua porta.
Scenderai le scale.
Ritornerai un mattino
e, di là dal tumulto,
sarai solo sul mare.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Giusy Lupi il 23/11/2010 17:25
    Piaciutissima 5 stelle. Ciao. Giusy
  • Anonimo il 31/08/2010 16:46
    Poesia fuori dallo schema classico, versi corti (quelli che preferisco). Molto intimista. Bravo Danilo!
  • Danilo Carli Stranich il 22/08/2010 16:13
    non ci trovate un po' di pavese? da lui sto imparando il verso corto
  • Dark Side il 22/08/2010 15:28
    sempre bravissimo e originale, complimenti, da 5 stelle
  • Danilo Carli Stranich il 22/08/2010 11:26
    trovate spunti di riflessione? sono contento.. io la trovo solo un po' introspettiva emolto descrittiva del mio mondo interiore.. grazie dell'attenzione.
  • Danilo Carli Stranich il 22/08/2010 10:39
    trovate sputi di riflessione? sono contento.. io la trovo solo un po' introspettiva emolto descrittiva del mio mondo interiore.. grazie dell'attenzione.
  • Giuseppe Bellanca il 22/08/2010 10:28
    poesia che fa riflettere bravo. ciao.
  • Anonimo il 22/08/2010 10:00
    Profonda riflessione.
    Il mare è fonte di ispirazione!
    Bravissimo!


    A. R. G

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0