accedi   |   crea nuovo account

Ridi

Ridi
del mio cieco amore,
nelle parole storte,
un po' ridicole e un po' ingenue;

ridi tra la malinconia
delle poesie,
nella musica dolce
del mio cuore.


Ridi dell' illusione
che non muore
nelle ferite dei tuoi no,
ridi della speranza
di una storia nata
già sconfitta.

Ridi nell' orgoglio
della forza,
dell' egoismo
di chi è amato,
nel disprezzo
di chi è solo.

Io amo,
senza paura
con dolore,
ma non riempiangerò
mai il cuore.

 

0
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gaetano Ippolito il 10/02/2013 16:34
    Già, non rinunciare mai... Mi fa pensare. Se è vera, continua ad amarla.

4 commenti:

  • Margherita Arnone il 23/08/2010 18:28
    bella questa poesia... complimenti... determinato nel dire e nel fare... piaciuta...
  • giancarlo milone il 23/08/2010 16:31
    grazie mille!
  • Anonimo il 23/08/2010 12:02
    Bellissimo il tuo componimento!!!!
    E bravo... mai rinunciare al cuore!!!! ... magari rinuncia a lei...
  • Anonimo il 23/08/2010 10:47
    Chiusa esemplare!
    Vorrei avere la tua determinazione!


    A. R. G

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0