accedi   |   crea nuovo account

Dolce tradimento

I silenzi,
coperti dal suono del mare,
la luce dell' alba
illuminava gli occhi.

Il risveglio
l' estasi dei corpi ancora stretti,
la fresca brezza del mattino,

mi guardi,
aspetti una parola,
forse un gesto,
un inganno, una promessa.

Taci
nell' amore di due corpi,
nella attesa di
un desiderio.

Io, lento, mi alzo,
gli occhi nella mente,
la paura nei ricordi
di un calore sconosciuto,

L' amore nei pensieri
di una donna lontana,
di una promessa rotta,
ma non tradita
da una ferità invisibile.

Addio dolce amica,
una notte non vale una vita,
un altro corpo asciugherà
il tuo dolore,
la nostra era solo
una meravigliosa bugia.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Paola Pinto il 24/08/2010 19:01
    Una promessa rotta, ma non tradita, scusa ma è una contraddizione!
    A parte questo si sente che l'ami, ma se lei sapesse... chiedi qui a chi ha tradito ed ora piange!

    Poesia ben costruita e ritmica scorrevole
    Ciao Giancarlo
    paola