accedi   |   crea nuovo account

Maledici te stesso

Apri gli arcani dentro il tuo pozzo
in un dentro solo e buio
profondo
-luce contraria-

Respiri effluvi che escono piano
colano in bocca densi e amari
dolci
-veleno che abitua-

Oppio dei sensi che affonda lento
serpeggia dentro avvolge e strega
annega
-ti senti un altro-

Nel corso del tempo distanzi te stesso
ti porti lontano remoto e nero
abisso
-fermo immagine-

Non c'è salvezza non vuoi che ci sia
va bene così
maledici gli arcani che ti fanno pesante
maledici te stesso e scavi più a fondo
-affondi-

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Kartika Blue il 26/08/2010 08:39
    Scavare a fondo, affondare, maledire se stessi... splendida!
  • Anonimo il 25/08/2010 01:38
    Wow!!! Grandiosa opera Paola, ottima davvero!
  • loretta margherita citarei il 24/08/2010 20:05
    ottima
  • Giacomo Scimonelli il 24/08/2010 15:51
  • chanel Jolie il 24/08/2010 14:41
    quello che scrivi è meraviglioso, una rara analisi del mostro che c'è in noi, cmq cerchiamo sempre di esser sordi a noi stessi!
  • Anonimo il 24/08/2010 12:20
    Speriamo di risorgere con nuovo spirito!
    Ottima!


    A. R. G

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0