PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sguardo al carpe diem

Con le sue mani stanche
ha stretto il mio pianeta
ed ha spillato sangue
fiume di primavera
che spacca scorza e muore
come le estati
solo per godere
un'altra volta più grande.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • ANGELA VERARD0 il 25/08/2010 23:36
    bella e soprattutto una poesia che possa definirsi tale... bravo
  • Anonimo il 25/08/2010 12:32
    Introspettiva!
    Cogliere l'attimo e non proiettare speranze nel futuro!
    Bravissimo!


    A. R. G

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0