PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il cielo che stringe i momenti... ovvero... fantasia di fuga nel fumo di una realtà in bilico

Che dicono di lei nei boschi???
-che è una Statua di cristallo.

e lenta s'alza i pomeriggi dal letto col cuore pesante
e bella che illumina l'aria che è intorno.

Ripercorre le strade.
Essi vivono.

Emerge ogni tanto nei laghi del giorno,
parti di istanti che prendono forma
gridano il vuoto di sè e ritornano giù per sparire
alla voce degli
occhi.

Essere, a volte,
è una sfera di buio che si illumina
a tratti,
la luce dice ci sono, ci siamo,
il buio è automatico,
il buio è solamente fare.


Giornate di vento,
fare quei passi
su quei sentieri sinistri,

scordo le cose è vero,
ma certe cose ritornano sempre.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Margherita Arnone il 25/08/2010 15:47
    scorrevole e piacevole alla lettura... bella tanto bella... complimenti...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0