PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Morire è facile, difficile è vivere

sembra facile a dirsi...
basta chiudere gli occhi
rilassare i muscoli
ascoltare il battito
che lentamente si smorza
... e poi più niente
non ci sarà l'aurora
né i preludi di Chopin

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Maria Teresa il 25/08/2010 21:52
    Credo invece (mio personalissimo pensiero, ovviamente) che sia più difficile morire.
    Per vivere (pur nella difficoltà della quotidianeità, basta "lasciarsi" portare dal giorno e dalla notte, morire invece è tutt'altra cosa.
    Comunque il discorso lo ritengo molto serio e meriterebbe ulteriori approfondimenti.
    La poesia tocca una parte del discorso e lo fa' con garbo e delicatezza
  • laura marchetti il 25/08/2010 20:44
    tristemente vera
  • denny red. il 25/08/2010 19:03
    .. in un attimo tutto cambia... il vivere e morire.
  • Laura cuoricino il 25/08/2010 16:37
    Eppure c'è chi crede che morendo ha finito di soffrire, lasciandosi andare giorno per giorno, facendosi tentare dall'dea di farla finita... Sembra una frase scontata, ma purtroppo qualcuno ritiene opportuno togliersi la vita, lasciando gli altri nello sconforto più atroce, semplicemente perché non sanno affrontare la realtà, perché sono stanchi psicologicamente, mentre il 'cosaccio' gioca il suo macabro tiro, insinuandosi nell'anima e nella mente! LA VITA VA VISSUTA ED ACCETTATA OGNI GIORNO, NONOSTANTE TUTTO... PERCHé È UN DONO! Difficile è vivere e la morte uccide l'OPERA di DIO e chi sta accanto al debole! Diamo un senso alla Morte e Risurrezione di GESu': VIVIAMO!
    Giovanni, hai poeticamente toccato un 'tasto' molto doloroso, per chi pensa ad un atto del genere e a chi lo subisce giorno per giorno! Una poesia da meditare e da leggere con attenzione per il messaggio!
    Sei stato coraggioso!
  • Inchiappa Vito I Song il 25/08/2010 16:02
    Per quanto sia facile morire non sappiamo quando ci accomiateremo da questo mondo. Anche il suicida può sbagliare il tempo e il luogo della dipartita. Un imprevisto può far fallire il suo buon proposito di togliersi dai piedi e lasciare un posto libero.
    Ascolterà la sonata al "Chiaro di luna" di Beethoven, rilassa anch'essa.

    Circa la difficoltà del vivere mi trovi pienamente consenziente.

    Per quanto concerne il "più niente..." se riferito a su questa terra, rimarrà un corpo inanimato, diverrà cenere; se riferito a vita dopo la morte posso testimoniare che esiste.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0