username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un'estate spagnola

Un villaggio da sogno
per una vacanza estiva in compagnia,
partenza in pullman da Milano e via!

L'euforia, la voglia di mare,
di scoprire una terra caliente
che pacchia per due settimane
il dolce far niente.

Canti, risa, musica a palla,
il viaggio è lungo ma si sta a galla.
Quattro e trenta del mattino
a destinazione giungiamo,
assonnate, sconvolte
ed anche un po' arrabbiate.

Stazione degli autobus
Hotel Selvamar,
nessun trasferimento, ci si deve arrangiar,
un bell'inizio niente mal.

Divanetti e poltrone diventan letti di emergenza,
fino alle quattordici e trenta,
camere pronte, via si va,
finalmente ci si rilasserà.

La stanchezza è ormai passata,
ora ci si divertirà all'impazzata.
Animazione, giochi e spettacoli serali,
due settimane davvero speciali.

Giornata in piscina, sole, tuffi e commenti,
sulle sfilate degli uomini presenti.
Ehi guarda quello che fisico, che fusto,
alto e biondo: è proprio bello!
Ma quanto se la tira
Crede di avere dietro la fila?
Uno così è meglio perderlo che trovarlo,
basta solo guardarlo!

La serata è incominciata
con Delphine, Raphael e Natalie,
si sta proprio bene qui.
"Cosa fate stasera?
Una serata in disco che ne dite?"
Era il biondo palestrato
ehi ci ha notato!

Tra salsa e merengue un po' "soffiato"
un altro giorno se ne è già andato,

12

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 10/02/2010 09:42
    composizione carina e scritta bene, mi fa venire voglia di volare via...
  • Valentina Beghini il 07/02/2007 19:57
    sono andata anchio in spagna... barcelona e lloret de mar.. stupendo... cmq molto carina la poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0