PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ti amo

Sei lontana, lo so. Ma il vento
del tuo rubato Salento,
si ostina a portarmi l'odore del mare
salmastro ricordo, dei tuoi occhi profondi
del colore del mare.

E mi basta chiudere gli occhi e fingere,
che tu sia con me; perché il cielo
sotto il quale viviamo, non sarà mai
abbastanza vasto da tenerci lontano.
Ma l'universo, mi si para davanti,

quando mi desti dal sogno con le parole d'addio,
perché ogni istante in cui ti sono lontano
sarà mille volte più grande d'ogni mondo infinito:
e nel mare di stelle, che solo ancora ci unisce, cosa facciamo?
se non nutrirci insaziabili, delle parola "ti amo"...

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Enrico Ferrini il 04/09/2010 17:36
    Non potevamo che finire vicini in una poesia del genere il "lieto" fine è d'obbligo cara Giovanna
  • giovanna raisso il 04/09/2010 17:20
    vicini.. e poi lontani.. e poi ancora vicini in quel " ti amo"..
    bellissima Enrico
  • vincent corbo il 26/08/2010 11:20
    Un romanticismo non stucchevole ma piacevolmente languido.
  • Margherita Arnone il 25/08/2010 18:42
    che bel romanticismo circola nel sangue delle tue vene... vena che posso definire poetica... bravissimo e dolce..