accedi   |   crea nuovo account

Il gioco del dolore

In sera quando aprica son le strade
Al gran diverso di borgo patriottico
Allora ne vien fuori coll'amico, tutto per me cade.
Quando in difficile il gioco amoroso
Per l'intanto la paura che raggira alcuni
E immense difficoltà vengono a ritroso.
Io lì messo ad apparire scherzando con giovani fanciulle
Tutte come fossero in festa
Andando a squadrar tipo in nulle.
Come poi arduo sempre il sol dell'amico
Della carta ne prenda poi il seguito
E dilagando la parole a pico.
Venendo pur a piazza d'un subbuglio illuminato
E il dir per grande il Capo- città
Sotto immensi alle scale coll'io diramato.
Vedendo allora io sempre le dilette altre
Persone di chiacchierio
Vedendo in là scorsi sempre il venir delle scaltre.
Così diradando per andar a risolver intento,
così quasi come risento un triste ingurgito
e del mio vezzoso mondo non me ne pento.
In sua a dir l'altri come annidati e contenti
In loro s'allegra come armonia
E io come romito mi sento in parte, i pensieri lenti.
Si mi traspare quello posso in vaga natura amica istante
Ma ne vien sempre la luna che mi fere
E il gioco in squattrinato fante.
Che l'or così d'avvicinarsi un 'erta fanciulla
E ne vien così l'appoggio solenne
E il cuor che rulla.
Lì spudorato temerario col ronzar attorno
Parlando in conoscenza
In quel dir torno.
Come tanta l'apparir della gavetta
In mal
Che parve in mal retta.
Anche sotto l'acuta palma e nell'erte pavento degli amici onesti
Così disgraziato
E l'io che par resti.
Così imbracciato nel dondolo d'accanto nella piazza,
il maestro Taldegardo
mi ravvia al suo pensiero, la nostra razza.
Col far così notturno quasi accecato
Che di tal voglia io voglia morir acuto immane
Disperdendomi errato.
Nel subbuglio della fame inutile
E sete del disprezzo
Ne venga così la filosofia non futile.
Così come uscendo in dorso dalla città per andar
Coll'erte amico
In sol come discepolo mi parse intonar.
Nel così parvi recitando
Per calchi miei
Il Passero solitario che io vo' amando

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0