PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Serpente che va

Il terrore di qualcosa che potrebbe accadere
ma che non è ancora accaduto attanaglia l'animo.
I vecchi problemi non sono più problemi
e le ansie precedenti si prendono gioco di una personalità
irrigidita dalla paura.
Allora tutto ruota intorno al grande gioco della vita che come
un serpente che si morde la coda esplicita le sue forme.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 02/05/2011 01:01
    Bella l'espressione della ruota e il serpente che si morde la coda, ci leggo la continuità e l'infinito... Tutto si trasforma e muore in un ciclo continuo e infinito... Molto bella.!!!
  • Giusy Lupi il 01/05/2011 23:56
    Un serpente che si morde la coda è questa la vita???'
    Chissà ??? può essere??? Piaciuta, ciao Giusy
  • Attanasio D'Agostino il 28/04/2011 21:57
    la paura è il nemico dell'uomo...
    l'Amore è la certezza nella vita
    un caro saluto Tanà.
  • loretta margherita citarei il 27/08/2010 06:14
  • Anonimo il 26/08/2010 22:19
    Un serpente che sputa veleno!
    Ottima!


    A. R. G

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0