PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Aghi di pino

Aghi di pino rossi e bagnati,
si impastano al suolo
per nascondere all'uomo
quello che è l'odore dell'acqua.

Rapito e sepolto nei tumuli rossi,
labirinto sgraziato che gli fa da prigione:
parlami dunque creatura insepolta
la morte dell'acqua non è una storia

degna di credo: rivelati allora, rivelati!
lì dove il rivoluzionario scrive poesia
sulla schiena dell'arcobaleno; rivelati!
ed io lascerò che tu mi pervada dell'odore che bagna la strada.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • laura cuppone il 27/08/2010 19:14
    Questa é davvero bella!!!!!!!!

    Laura