PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Donna sola

La donna per natura cerca l'uomo da amare.
che le dia protezione certezze e sappia ricambiare,
per istinto è mamma, vuole procreare.

Cambiano i tempi, cambiano le cose,
più andiamo avanti, la voglia delle rose,
sempre più spesso, da il cambio alle mimose.

La donna fa politica, ci tiene alla carriera,
pensa meno alla famiglia, la vede una barriera,
ha voglia di successo e ne vuol esser fiera.

Prender marito intralcia, non da più brio,
presa continuamente, dall'amabile logorio
che da la fama e la manda in oblio.

Ma gli anni passano. l'istinto di esser mamma
dev'esser sanato, sennò diventa un dramma,
senza indugi, si organizza un bel programma.

Non ho difficoltà a trovare l'uomo pronto,
prima che arrivi inesorabile il tramonto,
mi farà procreare senza dover rendergli conto.

Ora ho certezze, ce la posso fare,
con esperienze di vita ho imparato a lottare,
io con il mio bimbo, soli, sapremo come volare.

Ecco cos'ha imparato, sola tra le lenzuola,
nuova scelta di vita, non una scuola,
a far nascere l'indipendenza"donna sola".-

 

2
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • tania rybak il 28/08/2010 00:43
    in alcune cose ti do ragione, non bisogna essere carrieriste, bisogna fare la carriera di vita equilibrata, fatte di giuste dosi di entrambi le cose:la crescita professionale e organizzazione familiare, cmq bravo
  • Manuela Magi il 27/08/2010 17:15
    Qualche donna è sola anche con un uomo accanto... ed un figlio.
    Essere indipendenti non significa essere senza valori e tradizioni.
    Si è creata una grandissima confusione, tempo fa. Avere la parità non significa comportarsi come un uomo ma avere le stesse opportunità e emergere dallo stato di dipendenza dall'uomo (non neghiamolo)
    Probabilmente questa cosa è stata fraintesa e la donna, oltre a non avere la parità si è dovuta sobbarcare ulteriori impegni. Sarebbe un discorso troppo lungo ed è una frase troppo semplice dire "hai voluto la parità ?"
    Premetto che io non sono femminista ma... femmina che è molto diverso. Comunque piaciuto molto come hai espresso il tuo pemsiero.
  • lucia castaldo il 27/08/2010 17:14
    non è sempre così... hai disegnato il profilo di una donna insoddisfatta e che non ama...
  • Inchiappa Vito I Song il 27/08/2010 11:42
    Una buona descrizione anche se non estendibile a tutte le donne indistintamente.
    Poesia scritta egregiamente.
  • Anonimo il 27/08/2010 11:21
    Non sono daccordo sul concetto che hai della donna di oggi... siamo indipendenti, conquistando, attraverso sacrifici, silenzi, dolori e sangue quello che voi ci avete sempre tolto, la nostra dignità... esseri che voi avete sempre definito "inferiori"... a partire dalla chiesa, naturalmente!!!!
    Oggi siamo donne e mamme!
  • Laura cuoricino il 27/08/2010 11:18
    Per fortuna no siamo proprio tutte così...
    Tasto delicato, poeticamente toccato!
    Ciao! Cuoricino.
  • Anonimo il 27/08/2010 10:05
    Complimenti + 5stelle
  • loretta margherita citarei il 27/08/2010 09:56
    non è armonica in alcuni tratti, piaciuta nel contesto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0