accedi   |   crea nuovo account

Il coro delle voci bianche

In sottofondo
libero
un lamento
di buoi feriti, i soldati
marciano
e in sottofondo
il coro delle voci
bianche, fate esplodere
la vostra rabbia
ringhiate
mimetizzati tra i furetti

Danno un senso
di intensità
i sibili del vento,
non ci sono parole
ma solo spavento

Scure, temibili
le esplosioni, munizioni
nei pantaloni, nei sudari
allineati l'impronta
di un devoto soldato.

 

2
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 31/08/2010 13:00
    un'immagine, un flash di grande intensità ed impatto. un abbraccio P
  • c a o s. il 29/08/2010 19:18
    No, è vero, non ci sono parole. Bella poesia, complimenti.
  • Giacomo Scimonelli il 29/08/2010 15:23
    scritta e bene e condivisa... bravo
  • Maria Teresa il 29/08/2010 13:34
    Molto intensa, davvero.
  • rosanna erre il 29/08/2010 13:09
    I suoni d'una fine?
    Mi evoca l'immagine d'un soldato morente che ad occhi chiusi ascolta i rumori della vita intorno: veri alcuni, altri creati da lui nell'agonia o sono provenienti da un'altra dimensione? Comunque intensi perchè vivi.
    Le tue opere sembrano degli squarci.
  • Laura cuoricino il 29/08/2010 10:28
    Toccante, Vincenzo!
    Sembra l'opera di un fine cesellatore che descrive 'il coro delle voci bianche'!
    Ciao, Cuoricino.
  • loretta margherita citarei il 29/08/2010 09:52
    belle riflessioni

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0