PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lunghi silenzi

Quando i lunghi silenzi,
-si espandono lenti-
e nella notte si appoggiano, inermi
inclinati a recidere sogni,
vanno lesti a ghermire le mani.
Fanno male come corde legate,
strattonate dalla voglia di fuga
quando il buio, assomiglia all'inverno,
senza Luna ad indicare la via.
Troppe volte, disegna ombre vaghe,
su pareti dall'intonaco rosa
lieve tinta, come fiore appassito,
di una coltre sgualcita dal tempo.
Folli strati di nubi sospese,
tra i sospiri dai sapori incolori
messi a nudo da una voglia derisa,
sulle rughe di tutta una vita.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Alessandro Moschini il 31/08/2010 20:32
    Molto bella, nelle parole e nelle immagini che hai usato oltre che nel significato e contenuti. Brava Manuela. Ti abbraccio.
  • Giacomo Scimonelli il 30/08/2010 22:21
    una delle più belle poesie di questi giorni... bellissima...
  • Cinzia Gargiulo il 30/08/2010 16:21
    Poesia attraversata da un filo di tristezza, ben scritta...
    Ciao...
  • Anonimo il 30/08/2010 12:14
    Ma io ti immagino comunque con un sorrisone splendido!
    Bravissima!


    A. R. G
  • Anonimo il 30/08/2010 11:57
    E il silenzio scelgo per commentare una poesia come questa...
  • ANGELA VERARD0 il 30/08/2010 10:46
    i silenzi a volte recidono i sogni... malinconica, delicata e ben scritta
  • loretta margherita citarei il 30/08/2010 04:53
    amara ma veritiera realtà, bellissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0