PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

È la mia primavera

È arrivata.
Prima di lei
viste annebbiate da fredde lacrime
nubi grigie di giornate senza fine
passi incerti, veloci
alla ricerca di un po’ di tepore.
Nel cuore malinconia.
Lenta l’attesa.
Ma ora
dolce profumo di fiori nell’aria
sei al mio fianco.
Colori rosa sui petali del mio cuore
sei qui con me.
Nei miei occhi brillano gocce di incredulità
domani sarai ancora qui.
Sei la mia alba, il mio mattino, il mio inizio.
Il suono che senti nell’aria
è il mio cuore,
lì su un ramo
canta l’arrivo della primavera.
La mia.

(A Valentina che ha portato via l’inverno dal mio cuore…)

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • sara rota il 17/05/2007 16:32
    Si dice che la primavera riscaldi icuori degli innamorati... bella vsione poetica la tua... armoniosa e scorrevole
  • Alessandro Panariti il 26/03/2007 21:00
    Grazie Rossella! Spero avrai letto i miei commenti sulle tue poesie (a mio parere stupende)! Però se mi dai 10L io dovrei partire almeno da 20 per le tue... Grazie però!!! Ale
  • Alessandro Panariti il 26/03/2007 20:56
    Grazie mille Teresa!!! Però (e da qui inizia la "sfida" io non sono ancora riuscito a scrivere un haiku!
  • rossella bisceglia il 26/03/2007 10:49
    10L
    versi che sono musica dell'anima, scaturita con forza direttamente dal cuore.
    Del resto Dante, Petrarca&C. hanno scritto versi immortali, mossi dalla stessa forza!
    i miei più grandi Complimenti.
    xxxross
  • terry Deleo il 24/03/2007 18:36
    parole molto belle, arrivano al cuore e fanno commuovere. Bravo davvero sia come poeta sia come ragazzo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0