PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Questione esistenziale

Per la strada vidi una ragazza
avanzava con passo tranquillo,
spavalda
in viso era paonazza
quei suoi occhi verdi
mai si sarebbero spenti,
mai dentro i miei

Il tempo era poco,
serviva una soluzione,
non ci pensai
feci un gesto col corpo
invano attendevo una risposta
non disse niente
come se non l'avessi incontrata mai

Finalmente raggiunsi i miei amici
erano seduti sul muretto,
nel parchetto
parlavano, ridevano, scherzavano
non li conoscevo tutti e quattro
Fre, Jack, Max e Riccardo
il suo nome l'avevo letto dal viso

Subito mi avvicinai a loro
salii sul muretto in un lampo,
con un balzo
ma non ci fecero caso
e continuarono a dialogare
come se non fosse accaduto niente

Ignorato da tutti
continuo per la mia strada
senza fermarmi
ma mi chiedo, sono vivo
la risposta non l'avrò mai.

 

0
9 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 30/08/2013 00:39
    Il farsi trappassare dagli sguardi degli sguardi e il susseguirsi di domande in un specchio che non rimanda la nostra immagine bella e profonda

9 commenti:

  • vasily biserov il 31/08/2010 13:21
    grazie a tutti, non credevo veramente di ricevere così tanti apprezzamenti!
  • Inchiappa Vito I Song il 31/08/2010 13:17
    In quanti siamo invisibili agli occhi di un mondo che vede solo delle labili apparenze.
    Non sei il solo a porti la domanda. Bravissimo.
  • laura marchetti il 31/08/2010 08:31
    bella... spesso anch'io mi sento trasparente
  • Aedo il 30/08/2010 19:48
    Una composizione originale, in cui si ravvisano vena narrativa ed espressione poetica. Bravo!
    Ignazio
  • Anonimo il 30/08/2010 18:36
    Ben tornato Vasily!
    Straordinarie le tue poesie... urlate al mondo!
    ( e il racconto? )
    Bravissimo!


    A. R. G
  • loretta margherita citarei il 30/08/2010 16:38
    incomprensione e poco dialogo, disagio giovanile, bella
  • Laura cuoricino il 30/08/2010 16:07
    Questa è un po' l'aria che si respira attualmente, specie tra i giovani..., ma tu non sei trasparente, sono solo loro che non sanno vedere, comprendere, apprezzare!!!
    Ciao. Cuoricino.
  • Cinzia Gargiulo il 30/08/2010 15:53
    Uhmm... ... molto triste passare tra l'indifferenza della gente e ancor di più tra quella dei cosiddetti amici.
    Sai credo che tu sia più che vivo e che una situazione simile sia molto comune oggi, ahimè!
    Bella poesia!...
  • giovanni crisostomo il 30/08/2010 15:46
    In certi giorni ci sente trasparenti. Succede! Devi credere di più in quel che fai, vedrai che tornerai visibile. Ciao e complimenti, giovane poeta entusiasta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0