accedi   |   crea nuovo account

Lo spillo

poetare e canzonare
giusto per giocare
empatia ed alter ego
dovessi dirvi
proprio non li collego
traccia grafitata
per verseggiare
con un filo
di gas
su autostrade lessicali
culturali
sbigottimento
del dotto lettore
ma per favore
mi si lasci addobbare
e limare
questi versi faceti
direi quasi desueti
chissà quanto chiasso
per stò pajasso
che punge a destra e manca
e arranca
per terminare
questo pseudo-sonetto
ok, dopo quanto scritto
chiedo venia e mi genufletto

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 13/08/2016 01:01
    molto bella... complimenti.

5 commenti:

  • ignazio de michele il 30/08/2010 19:34
    Ragazzi, mi commuovete e vi ringrazio sentitamente
  • Anonimo il 30/08/2010 18:24
    Sei senza dubbio il poeta più eclettico!
    A volte mi ricordi il buon Zanzotto!
    Ottima!


    A. R. G
  • loretta margherita citarei il 30/08/2010 16:29
  • laura cuppone il 30/08/2010 16:22
    vero.. non deflettere.. ma scrivi.. come senti... e che leggano.. come vogliono...

    Laura
  • giovanni crisostomo il 30/08/2010 15:36
    Lo spirito è quello giusto: non prendersi sul serio! Si fa leggere anche piacevolmente.
    Non deflettere.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0