accedi   |   crea nuovo account

La fine

Quello che le tue labbra non osano pronunciare,
i tuoi occhi urlano.
Quanto di più invero la tua bocca afferma,
i tuoi occhi smentiscono.

Mi rendo uditrice sorda delle tue bugie,
con deliberata voglia di osservarti essere,
taccio delle mie scoperte mentre ti convinci di potermi raggirare.

Tutti facciamo il tuo gioco ma,
non tutti posseggono quei tuoi occhi,
così veri, incerti, spaventati,
alle volte pellegrini di un continente tutto tuo.

Mi sono risparmiata dall'avere passionali rifugi dell'anima
non perché il mio corpo non li bramasse:
era il mio cuore che non me lo permetteva.

Sin da quella notte in cui hai cercato rifugio in altre braccia,
toccato la dolceamara voglia di te su altre labbra,
il mio desiderio non era ripagarti con lo stesso presente indesiderato:
era farti capire che sei tu a volere una fine al mio affetto, non io a meritarmela.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • RAFFAELLA MUNNO il 18/04/2011 21:32
    piaciuta molto
    il sentimento si percepisce a pieno.
  • Vji Berenike il 02/09/2010 17:04
    Lascia decidere a me cosa ritengo sia tradimento. Anche trattare una persona senza alcun riguardo lo è: si tradisce comunque la sua fiducia e la bella idea che ha di noi.
  • SIMONA EROS il 02/09/2010 13:17
    il tradimento è ben altro.
  • loretta margherita citarei il 31/08/2010 06:35
    molto bella condivisa
  • Free Spirit il 30/08/2010 20:45
    Gli occhi a volte dicon molto più delle nostre labbra, riescono ad esser più sinceri di tutte le parole pronunciate, la verità che risiede nei loro sguardi non sempre la si riesce a celare. Si sente nei tuoi versi tutta l'amarezza per un amore eclissato dal tradimento. Molto bella